Consulenza ed espletamento servizi necessari all’iscrizione all’ ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI come previsto dal D. Lgs 152/06

L’Albo nazionale gestori ambientali è stato istituito dal D. Lgs 152/06 e succede all’Albo nazionale gestori rifiuti disciplinato dal D.Lgs 22/97. E’ costituito presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ed è articolato in un Comitato Nazionale, con sede presso il Ministero, in Sezioni regionali e provinciali, con sede presso le Camere di commercio dei capoluoghi di regione e delle province autonome.

L’ Albo Gestori Ambientali, quindi, è deputato al riconoscimento del possesso di particolari requisiti tecnici, morali e di capacità finanziaria in capo ai soggetti che intendono svolgere l’ attività di trasporto rifiuti, bonifica siti inquinati e/o contenenti amianto, commercio ed intermediazione rifiuti senza detenzione degli stessi.

L’iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali è obbligatorio anche per le imprese che trasportano in proprio materiali inerti e di rifiuto risultante da costruzione e demolizione, da demolizione stradale, calcinacci, etc.

L’Albo si configura come elemento di trasparenza per l’intero settore. E’ quindi punto di riferimento per le imprese che producono rifiuti, per le amministrazioni pubbliche e per i cittadini. Inoltre come importante anello del sistema di contabilità dei rifiuti viene aggiornato in tempo reale e può essere consultato su www.albonazionalegestoriambientali.it.

L’iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali risulta frequentemente tra i prerequisiti indispensabili per la partecipazione a gare di appalto presso la P.A. e per l’iscrizione agli Albi dei Fornitori qualificati.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *