fbpx

Centro di Trasformazione Acciaio

20 Marzo, 2014



Consulenza ed assistenza tecnica ai fini dell’ accreditamento come Centro di Trasformazione Acciaio ai sensi del DM 14-01-2008.

trasformazione acciaioCon il Decreto Ministeriale 14 gennaio 2008 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 4 febbraio 2008 “Approvazione delle nuove tecniche per le costruzioni” si fissano i termini per riconoscere i “Centri di Trasformazione Acciaio”. Infatti le “nuove norme tecniche delle costruzioni (NTC)” al punto 11.3.1.7 definiscono come “Centri di Trasformazione dell’Acciaio” le aziende che producono e forniscono prodotti siderurgici che sono pronti per essere messi in opera.

 

Centro di Trasformazione dell’ Acciaio, cosa è.

Esattamente si riporta che: “Si definisce centro di trasformazione un impianto esterno alla fabbrica e/o al cantiere, fisso o mobile, che riceve dal produttore di acciaio elementi base (barre o rotoli, reti, lamiere o profilati, profilati cavi ecc.) e confeziona elementi strutturali direttamente impiegabili in cantiere, pronti per la messa in opera o per successive lavorazioni”.

Da altra definizione tecnica si definisce il “Centro di Trasformazione dell’Acciaio” come:

“Luogo di lavorazione dell’acciaio per calcestruzzo armato in barre o rotoli, che comprende gli stabilimenti di presagomatura, i produttori di solaio, i magazzini edili, i centri di lavorazione delle barre per conto terzi in cantiere, gli stabilimenti di prefabbricazione di strutture in calcestruzzo, le postazioni di lavorazione in cantiere e ogni altro luogo connesso alla preparazione delle armature in acciaio per calcestruzzo armato destinate alla vendita a terzi”.

Possiamo quindi identificare quei soggetti che sicuramente rientrano nella definizione di Centro Trasformazione Acciaio. Ovvero coloro che:

  • lavorano nella propria sede (definita “stabilimento”) l’acciaio per il cemento armato precompresso;
  • realizzano strutture metalliche da posare in opera una volta finite;
  • realizzano parti di strutture metalliche composte da posare in opera una volte finite;
  • costruiscono lamiere grecate;
  • realizzano profilati formati a freddo;
  • provvedono alla realizzazione di elementi strutturali;
  • attuano una “pre-lavorazione” di elementi strutturali da posare in opera successivamente;
  • producono carpenteria metallica;
  • producono bulloni, chiodi e staffe.

Il Consiglio dei Lavori Pubblici sul proprio sito ha creato una categorizzazione per inserire gli elenchi delle aziende e soggetti già attestati, che può essere d’aiuto per capire se si rientra o no nella definizione di Centro Trasformazione dell’Acciaio.

La categorizzazione è così suddivisa:

  • bulloni e chiodi;
  • centri trasformazione cavi c.a.p;
  • lavorazione di tubi per micropali;
  • centri di produzione di lamiere grecate e profilati formati a freddo;
  • centri di presagomaturac.a;
  • officina di lavorazione carpenteria metallica.

Fasi per l’accreditamento, adempimenti oppure documenti per accreditarsi:

  • certificazione ISO 9001:2008;
  • patentini per la saldatura-qualifica dei saldatori;
  • validazione e qualifica dei processi di saldatura – WPQR (PQR);
  • certificazione ISO 3834:2006 per la saldatura;
  • certificazione EN 1090 del proprio sistema di controllo della produzione (FCP);
  • seguire i nostri corsi richiesti per il Direttore Tecnico di stabilimento del Centro di Trasformazione;
  • implementazioni complete delle Direttive nel tuo stabilimento di Produzione e Trasformazione dell’Acciaio;
  • gestione ed assistenza nella presentazione della pratica al servizio tecnico centrale Ministero Lavori Pubblici.

 





Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono

Oggetto

Il tuo messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Tagged with: